.
Annunci online

eternalsunshine


Diario


13 aprile 2011

bombonierenonsolo

 
                        www.bombonierenonsolo.it
  

 
..........PASSATE A TROVARCI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Cliccate e lasciatevi incuriosire dalle nostre creazioni alla portata di tutti.

Dalla passione per il fai da te nasce la composizione dei

sacchetti e confezionamento bomboniere (per qualsiasi

evento), fiocchi, nastri di vari colori e dimensioni, fiori,

farfalle e altro ancora, tutti completi di  confettata.


I tessuti utilizzati sono veli tulle, seta, pizzo,  organza, raso,

chiffon, reti di vari colori. 


Per contatti:   bomboniere@bombonierenonsolo.it


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. bomboniere

permalink | inviato da eternalsunshine il 13/4/2011 alle 11:33 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


10 gennaio 2011

ode alla vita

 Dedicata a chi ha un dolore nel cuore....dedicata ad un amico



LA VITA E' LA VITA, DIFENDILA
LA VITA E' UN'OPPORTUNITA', COGLILA
LA VITA E' BELLEZZA, AMMIRALA
LA VITA E' UNA SFIDA, AFFRONTALA
LA VITA E' PREZIOSA, ABBINE CURA
LA VITA E' UNA RICCHEZZA, CONSERVALA
LA VITA E' UNA LOTTA, ACCETTALA
LA VITA E' FELICITA', MERITALA
LA VITA E' AMORE, GODINE
LA VITA E' TRISTEZZA, SUPERALA

....le parole di MADRE TERESA  io oggi le dedico a te.
Il tempo allevierà il dolore ma non cancellerà il ricordo di chi rimarrà parte di te per sempre nel cuore


29 dicembre 2010

sfizi

Ho  appena dato un'occhiata al messaggero on line e scovato queste immagini  il mondo fotografato dallo spazio

non è interessante? e poi questa dove si evidenziano ROMA e NAPOLIinvece la successiva non capisco cosa è?

 




permalink | inviato da eternalsunshine il 29/12/2010 alle 17:19 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


24 dicembre 2010

pensieri di una mattina di vigilia

buongiorno!

è un'altra vigilia oggi! lo voglio passare bene questo natale diverso dallo scorso anno, metterci tutto l'entusiasmo che riesco a trovare in me!

nottata passata male per la troppa stanchezza che avevo in corpo data la giornatina di ieri a correre di qua e di la per fare i regalini all'ultimo minuto, mi sono divertita e ce l'ho fatta. A fare da cornice un tempo da lupi ma a noi ci piaccioni i lupi de ROMA. Pioggia battente tutta la notte sui tetti e folate di vento.

Mattinata iniziata presto le otto circa, faccio il cappuccino per me e mio fratello che ha dormito da me e caffè per il mio amore che oggi dovrà recuperare i frutti del lavoro svolto, speriamo bene, ti fanno tirare il collo fino all'ultimo, ma si altrimenti non c'è gusto no si dice? bah!

Ora sono sola, musica nell'aria e niente sole, uffa! tra un pò preparo le pizzette per la serata e i panini alle olive, si, che bello! Tutto fatto, i regali pronti da donare sotto l'albero e magari cercherò di rilassarmi anche un pò

 

A  U  G  U  R  I     A    T  U  T  T  O              I  L       M  O  N  D  O............. aspettando il capodanno                                                         




permalink | inviato da eternalsunshine il 24/12/2010 alle 9:22 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


12 dicembre 2010

LA FELICITA'

qualunque cosa vi succede nella vita sappiate che LA FELICITA' va difesa, conquistata,tenendosela li, bisogna saperla conquistare di momento in momento, non è facile.....dalle  parole di Paolo Villaggio




permalink | inviato da eternalsunshine il 12/12/2010 alle 16:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


12 dicembre 2010

l'invidia

12 dicembre 2010 Domenica pomeriggio, calma e rilassante, il cielo è grigio, c'è una pioggerellina fina e l'aria è fresca.

Sono sintonizzata su rai 5 e a villaggio story c'è Paolo Villaggio che parla della sua vita artistica e non.

Mi ha incuriosito un argomento che riguarda tutti "L'INVIDIA"

lui la definisce una sensazione di improvviso malessere, uno strano senso di tristezza che ti avvolge e non riesci a mandarlo via quando a qualcuno capita qualcosa di bello che non ti riguarda. E dentro questa sensazione cresce, è come una matassa.... che non ti fa dormire. Un giorno incontrò un invidiologo francese  il quale gli disse che l'invidia è un sentimento che va esternato, ti devi aprire, ammettere : "si, sono invidioso" gridarlo e liberartene, va esorcizzato. Ma chi non è mai stato invidioso di qualcuno? io personalmente sono stata invidiosa dell'erba del vicino, è brutto, però a volte capita, anche se oggi l'erba del vicino non è che sia così verde però mi fa arrabbiare quando vedo sperperare, è una cosa che non sopporto!

Comunque Paolo Villaggio(sapete che ha un fratello gemello?) è un personaggio veramente interessante è un dotto.




permalink | inviato da eternalsunshine il 12/12/2010 alle 16:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


27 ottobre 2010

calma, ci vuole calma

mi sto calmando finalmente stanno arrivando i primi segnali positivi tanto temuti. Ora cercherò di tener duro e provare a immaginare il mio futuro un pò più roseo.

Bella virtù la calma! proverò a cercarla in me e a farne uso. Oggi per esempio c'è un bel cielo azzurro e la veduta su Roma è così limpida che il cuppolone stamattina mi ha dato il suo buongiorno e allora dico BELLA LA VITA!!!!!!

VITA VOGLIO VIVERTI




permalink | inviato da eternalsunshine il 27/10/2010 alle 17:15 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


3 ottobre 2010

buonanotte

eccomi qua ho sbirciato un pò qua e un pò la cercando un punto in comune...un complice un contatto e lasciato qualche commento. Ora anche questo fine settimana è passato. E' stato rilassante e anche un pò apatico ma ho fatto una piacevole chiacchierata pacifica anche se con toni un pò accesi al telefono con papà, una telefonata di sfogo di rabbia e voglia di affetto.....il suo saluto e stato  "un bacione"  e non è da lui...... e grazie..... buonanotte.




permalink | inviato da eternalsunshine il 3/10/2010 alle 21:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


22 dicembre 2009

che bella societa'

 pubblicata sul messaggero e siccome sono stata un anno a portare coperte a quei barboni(la testimonianza di chi fa del bene è importantissima e non è fanatismo!) e siccome la mia situazione non è a questo punto ma non migliora, (anzi oggi che siamo nel 2011 è peggiore, i buffi avanzano, ma non demordere MAI!) mi tocca tutto questo e voglio condividerlo......

ROMA (21 dicembre) - Corpi che tremano intirizziti.

Marco si gira sull’altro fianco ogni volta che una raffica di vento gelido si infila sotto la coperta. Il pavimento è di pietra: «Ci vorrebbe un cartone». Le anime ghiacciate, sotto le coperte marroni distribuite dai volontari, sono quelle dei 44 senzatetto di Roma che sabato notte hanno trovato un riparo nelle stazioni Tiburtina, piazza Vittorio e Flaminio che rimangono aperte tutte le notti per permettere ai senza fissa dimora che si rifiutano di andare negli 11 ricoveri del Comune di trovare riparo e poco calore,  giusto tre o quattro gradi in più rispetto all’esterno, visto che le porte sono aperte.

Sulla banchina del primo binario, alla stazione Tiburtina, una pozzanghera è completamente ghiacciata. Al di la della vetrata, nella sala d’aspetto, sono in 37 i senzatetto. Alle tre di notte molti dormono, qualcuno no. Marco, siracusano di 65 anni, ripensa alla sua storia. Si rituffa nella spirale che lo ha visto passare da un appartamento della Balduina, dove viveva fino a 10 anni fa con moglie e figlia, al pavimento della stazione Tiburtina. «A questo palcoscenico dell’umanità», dice toccandosi la barba bianca abbastanza curata. Marco faceva l’attore. L’ultima parte l’ha recitata «tre anni fa al teatro Colosseo: una tragedia di Shakespeare». E magari, chissà, anche stanotte prova a mettere in pratica la sua arte. Perché il racconto è sconnesso. Dopo la separazione la sua vita è precipitata. Ora va e viene dalla Sicilia, dove «dormo a casa della mia compagna». Spesso torna a Roma, perché «voglio tornare sul palcoscenico - assicura - Però, soldi per andare in albergo non ne ho». E così dorme dentro una stazione.

Come Francois, keniano, che alle 23 sorseggiava un tazza di tè caldo dentro la metro di piazza Vittorio, in compagnia di altre cinque persone. Francois, 39 anni, in Italia da 25, parla perfettamente la lingua. Stringe tra le mani callose il bicchiere caldo, mentre racconta che fino a sei mesi fa lavorava come meccanico al Trionfale: «Poi l’officina ha chiuso». In pochi mesi,lo sfratto dal suo appartamento a Osteria Nuova, quindi la strada.

«Perché in strada ci si può finire per tante ragioni - spiega Alessandro Fallani, operatore del centro di accoglienza di via Zurla, una delle 11 strutture di accoglienza predisposte dal “piano freddo” del Comune - Dai problemi di tossicodipendenza e alcolismo, fino a quello che è un vero incubo per le badanti dell’est Europa: la perdita del lavoro e dell’alloggio».

Come testimonia la storia di Aneta Angelova, ex badante bulgara di 60 anni, arrivata in Italia nel 2002 con una laurea in ingegneria meccanica, e cinque lingue parlate quasi alla perfezione. La sua storia si è spezzata il 25 marzo del 2007 quando, dopo una caduta sulle scale della stazione Termini, riportò una frattura del malleolo e varie lesioni alla schiena. «All’ospedale mi dissero che non avevo nulla - racconta - ma io non riuscivo più a camminare e persi il lavoro». Dopo una serie di interventi, «ho delle viti nella gamba sinistra» e cammina con le stampelle.
Aneta ricorda a memoria tutti i nomi degli anziani che ha curato nei cinque anni di lavoro come badante, a Napoli e a Roma. Aveva deciso di venire in Italia per reagire alla sofferenza: «Nel 1996 ho perso tutto: padre, madre e mio marito». Ora ciò che le resta è tanta voglia di farcela, e un figlio: «Anche lui dorme per strada».
... e intanto lo sperpero continua
    CHE RABBIA!




permalink | inviato da eternalsunshine il 22/12/2009 alle 10:3 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


14 dicembre 2009

verso il 2010

.... un altro anno è passato

che dire, il raccolto non è prospero, le speranze aumentano e i sconforti pure. Avevo tutte le intenzioni di affrontare queste feste con la stessa euforia di quando ero bambina, fare l'albero, le luci colorate, girare i negozietti per divertirmi a fare piccoli acquisti da regalare a chi voglio bene. A malapena ho messo qualche luce appesa alla vetrina del mio ufficio ma mentre lo facevo i nervi a fior di pelle e dopo l'opera ho detto.... "chi me lo ha fatto fare!". Non è cambiato nulla, sono triste, sempre più. Mi chiedo " ma quanto sono importanti i soldi cavolo!?" deve assolutamente cambiare qualcosa!
                                   saluto tutti....... Michela




permalink | inviato da eternalsunshine il 14/12/2009 alle 10:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
sfoglia     gennaio        agosto
 
 




blog letto 37828 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
interessi
viaggiare e girare
vita sociale

VAI A VEDERE


                          

                            

                          

 

 

CERCA